PANTA RAY lancia i nuovi corsi online di un giorno.

Share on linkedin
Share on facebook
Share on twitter

PANTA RAY lancia i nuovi corsi online di un giorno per approcciare materie fondamentali e necessarie per tutte le aziende.

Accedendo ai corsi di un giorno si potrà avere l’immediata possibilità di essere introdotti ad argomenti indispensabili per contribuire meglio, nel breve periodo, alla resilienza della propria organizzazione.

I corsi potranno essere seguiti con le video conferenze trasmesse attraverso la piattaforma Go To Webinar, e ci si può prenotare attraverso questo modulo.

Per ogni corso conseguito PANTA RAY rilascerà l’attestato di partecipazione ed il materiale delle lezioni in formato elettronico.

I corsi disponibili sono:

Corso di Crisis Management, 24 aprile

Obiettivo

Al giorno d’oggi, non c’è organizzazione che possa fare a meno di ottime abilità e conoscenze di Crisis Management e di risposta agli incidenti particolarmente quando si tratta di mettere in sicurezza la salute dei propri dipendenti e di adempiere ai propri obblighi normativi. Per forza di cose, un’organizzazione moderna sarà spesso chiamata a rispondere ad eventi critici di ogni tipo e in ogni momento, anche contemporaneamente, e molto spesso la conoscenza approfondita dei principi di Crisis Management è l’unica discriminante fra un rinnovato successo o un rapido ed inesorabile declino. I migliori Crisis Management team, quindi, fanno tutto il possibile per salvaguardare gli obiettivi e gli asset dell’organizzazione, ovvero, fanno tutto il possibile affinché i propri colleghi possano continuare il loro lavoro al sicuro e al meglio anche di fronte a interruzioni di vario genere. La predisposizione alla reazione non può e non deve, però, fermarsi al Crisis Management team. Anche se un mondo in costante cambiamento impedisce il raggiungimento di un livello di resilienza perfetto, questo non vuol dire che ci si può adagiare sugli allori di quanto già fatto, anche se si ha già esperienza in materia. Bisogna infatti estendere la conoscenza e la sensibilizzazione sul tema in ogni ambiente dell’organizzazione: dall’HQ alle filiali, dai quadri di management ai livelli operativi, dalle strutture globali a quelle locali. 

Descrizione

Il corso offre una panoramica dei principi fondamentali alla corretta metodologia di crisis management e della buona prassi associata, nonché un focus specifico sui cardini della comunicazione nella crisi, elemento fondamentale per assicurare agli utenti del corso un excursus a 360° sulle capacità fondamentali alla buona gestione della crisi.

Agenda

  • Introduzione alla resilienza organizzativa
    • Origini ed evoluzione
    • L’importanza del cambiamento culturale
    • Il valore aggiunto dell’impegno del top management
    • I fattori critici di successo
  • Horizon Scanning – Minacce Emergenti
  • Cenni Normativi: gli standard internazionali (ISO 22301:2012, ISO 22320:2018 e BS 11200:2014)
  • Il Crisis Management
    • Definizione e obiettivi
    • I costi di una crisi
    • Preoccupazioni del top management
  • Gestire le Crisi
    • Programma di preparazione
    • Elementi chiave del piano di crisi
    • Procedura di escalation
    • Ruoli e responsabilità – il ruolo del top management pre, durante e post crisi
  • Strumenti e buone pratiche
  • La Comunicazione nella Crisi
    • Protocollo di comportamento
    • La reputazione come asset cruciale
    • Best practice
    • Errori da evitare
  • Casi di Studio
  • Dibattito e Conclusioni

Corso di Supply Chain Continuity Management, 30 aprile

Obiettivo

Utilizzando un approccio di business continuity, questo corso mostrerà ai partecipanti come:

  • Effettuare un risk assessment delle loro catene di fornitura;
  • Identificare i fornitori critici dell’organizzazione;
  • Mitigare gli impatti delle interruzioni;
  • Ridurre le perdite e migliorare l’efficienza della supply chain.

Descrizione

Le catene di fornitura sono uno degli aspetti più difficili da monitorare e gestire per un’organizzazione. Sono spesso vulnerabili a una serie di minacce (attacchi cyber, terrorismo, furto di cargo e altri mezzi), possono trovarsi all’estero, potenzialmente sotto legislazioni molto diverse, ed è quasi impossibile averne piena visibilità. Le interruzioni quindi sono molto frequenti e costose, con perdite che nei casi più estremi si aggirano intorno alle decine di miliardi di dollari.

Per questa ragione, le organizzazioni devono essere consapevoli delle vulnerabilità dei loro fornitori e prepararsi adeguatamente, con uno sforzo collettivo che coinvolga diverse funzioni,  come il risk management, la business continuity l’IT, health and safety. Nello specifico, i sistemi di gestione della continuità operativa hanno dimostrato di essere un fattore determinante nella creazione di supply chain resilience, aumentando la visibilità sui fornitori, il coinvolgimento del top management e riducendo così la quantità di interruzioni.

Agenda

  • Panoramica delle minacce alla supply chain:
    • Quali sono le attuali minacce;
    • Le minacce del futuro;
    • Analisi approfondita dei casi studio.
  • La complessità della supply chain:
    • Comprendere la necessità della supply chain resilience;
    • Fattori di complessità all’interno delle catene di fornitura;
    • Catene di fornitura interconnesse.
  • Business Continuity Management:
    • Il ciclo di vita della business continuity;
    • Il ruolo della BIA;
    • Standard e linee guida internazionali.
  • Business Continuity Management nella Supply Chain:
    • Come la gestione della business continuity migliora la resilienza;
    • Metriche di supply chain resilience;
    • Applicazione dei principi di BCM nella supply chain.
  • La rivoluzione digitale:
    • Digitalizzare il BCM;
    • Crisis communications;
    • IoT, Artificial Intelligence e Blockchain.
  • Mettere in atto strategie di supply chain resilience attraverso la business continuity:
    • Risorse;
    • Il supporto del top management;
    • I team;
    • La collaborazione nella supply chain.
  • Workshop finale:
    • Costruire un piano preliminare di BCM per la supply chain.

Corso di Business Continuity, 8 maggio

Obiettivo

La business continuity, ovvero “la capacità di un’organizzazione di continuare a erogare prodotti e/o servizi a livelli predefiniti accettabili anche a seguito di una grave interruzione” è una materia di rilevanza strategica per le aziende che intendono dare continuità e profittabilità al proprio business. Al giorno d’oggi, ciò che contraddistingue un’organizzazione eccellente è la sua capacità di assicurare sostenibilità al proprio operato nel tempo, pianificando in anticipo le strategie e le tattiche di recupero da una possibile interruzione o da una vera e propria crisi. La business continuity, infatti, è un vantaggio competitivo in grado di garantire sopravvivenza e redditività dell’organizzazione, anche in situazioni critiche.

 Descrizione

Il corso offre una panoramica dei principi fondamentali alla corretta metodologia di business continuity e della buona prassi associata, nonché un focus specifico sulle sei fasi del ciclo di vita della continuità operativa per assicurare agli utenti del corso una visione pratica di tutti gli aspetti relativi allo sviluppo, alla progettazione, all’implementazione e alla manutenzione di un programma di business continuity.

Agenda

  • Panoramica sulla Business continuity:
    • Contesto storico e di mercato
  • Definizione e obiettivi
    • Le principali minacce e i rischi alla business continuity
    • L’importanza del coinvolgimento di tutte le funzioni aziendali
    • Gli standard internazionali e le best practice di riferimento
    • Le caratteristiche di un buon Business Continuity Management System (BCMS)
  • Business Continuity Management System:
    • Policy e gestione del programma
      • Come scrivere una buona Policy
      • Stabilire una governance
      • Il ruolo del Top Management
      • Il ruolo del Business Continuity Manager
    • L’incorporazione
      • Integrare la business continuity nella cultura aziendale
      • I vantaggi di una cultura della resilienza e della business continuity
    • L’analisi degli impatti, dei rischi e delle minacce
      • Il concetto di critico vs. importante
      • Il concetto di scenario-independent
      • Risk management ≠ BC
      • I protagonisti della BIA: Top Management, Business Continuity Manager e Process-Owner
      • BIA Iniziale
      • BIA per Prodotti e Servizi
      • BIA per Processi
      • Analisi dei requisiti di continuità
      • Che cosa NON è la BIA
      • Errori comuni da evitare
    • La progettazione di soluzioni di continuità
      • Dall’analisi al piano: la progettazione
      • Le opzioni strategiche e tattiche di continuità standard
      • Il concetto di RTO e RPO
    • I piani di continuità operativa
      • Il piano di continuità a livello strategico
      • Il piano di continuità a livello tattico
      • Il piano di continuità a livello operativo
      • Le caratteristiche principali di un buon piano
      • Il Business Continuity Manager nell’implementazione di un piano
    • La convalida
      • Le caratteristiche di una buona esercitazione
      • Il concetto di miglioramento continuo
  • Dibattito e Conclusioni

Potete accedere al modulo per le iscrizione qui.

Per ulteriori informazioni potete scrivere all’indirizzo email: training@pantaray.eu 

Leave a Reply

About PANTA RAY

PANTA RAY is a training and management consulting firm, specialized in organizational resilience.

Recent Posts

Follow Us

I want to receive PANTA RAY newsletter with info on articles, papers, services, offers, events, etc.

Close Menu
×

Cart