×
Notizia
image

Il mondo in cui si muovono le nostre organizzazioni è sempre più complesso: interconnessioni con svariati gruppi d’interesse: enti pubblici, agenzie, altre organizzazioni; innumerevoli minacce di varia origine: eventi atmosferici, attacchi cyber, instabilità politica, interruzioni di servizi essenziali quali l’energia o le telecomunicazioni; una costante velocizzazione delle attività e dei processi interni e esterni all’organizzazione, dove un’interruzione di poche ore può risultare fatale.

Questa complessità può mettere a rischio l’operatività e la sopravvivenza stessa di qualsiasi organizzazione, a prescindere dalle dimensioni e dal settore in cui opera. Per questo – e per essere del tutto resilienti ai rischi – è fondamentale che ognuna di esse adotti la business continuity, mettendo in atto una serie di analisi e procedure per mitigare gli impatti delle minacce e continuare a operare a fronte di emergenze o eventi critici.

Lo standard internazionale ISO 22301 definisce infatti la business continuity come “la capacità di continuare a erogare prodotti o servizi in seguito a un incidente a livelli predefiniti accettabili.

Chiaramente, un aspetto così essenziale di un’organizzazione non può prescindere dalla presenza di un responsabile. E non uno qualsiasi; il business continuity manager deve essere una figura di riferimento per l’intera organizzazione.

È sua la responsabilità dell’intero sistema di gestione della continuità operativa. Per adempiere con efficacia al suo ruolo, deve fare parte dei livelli più alti dell’organizzazione.

Ci sono principalmente due vie con cui un professionista può acquisire competenza nel ruolo.

[Continua la lettura su ICT Security Magazine --> https://www.ictsecuritymagazine.com/articoli/il-business-continuity-manager-un-professionista-al-servizio-della-resilienza-organizzativa/]



Maggiori dettagli




Attenzione: questo sito necessita dei cookie per erogare correttamente i suoi contenuti. Autorizzi l'utilizzo dei cookie?

Accetta i cookie - Maggiori informazioni