×
Notizia
image

Ieri, 27 novembre 2018, si è tenuta la quinta conferenza annuale del Business Continuity Institute (BCI) in Italia, organizzata dallo stesso BCI in collaborazione con il BCI Italy Forum, il più grande e importante network di professionisti di business continuity in Italia.

 

Al Westin Palace di Milano si sono ritrovati circa 100 professionisti di continuità operativa e di altre discipline legate alla resilienza organizzativa, dal risk management alla cybersecurity, per discutere, dibattere e confrontarsi sulle novità più importanti e le best practice del settore.

 

Rispetto alle edizioni precedenti, il BCI si è posto l’obiettivo di innalzare ancora di più la qualità e la ricchezza dei contenuti, modificando anche la natura dell’evento, che fino al 2017 era stato a partecipazione gratuita.

 

La risposta da parte del pubblico, dei relatori e degli sponsor a questa scelta è stata estremamente positiva. Ogni relatore che si è avvicendato sul palco ha portato testimonianze e contributi che aggiungeranno valore alla nostra esperienza di professionisti di continuità.

 

Come da tradizione, le redini dell’evento sono state tenute da Gianna Detoni, Leader del BCI Italy Forum, nonché Presidente di PANTA RAY.

 

In più occasioni, Gianna ha sottolineato come la sensibilità sul tema della continuità operativa stia crescendo anno dopo anno. Lo dimostrano i numeri in costante crescita dei professionisti certificati, la partecipazione sempre più varia e numerosa agli eventi sul tema e l’aumento delle risorse che le grandi e le piccole aziende italiane stanno dedicando a iniziative sulla business continuity.

 

Il keynote speech dell’evento, che ha alimentato un forte dibattito durante l’intera giornata, è stato portato da Antonio Rebora, Chief Security Officer di Ansaldo Energia, che ha presentato con grande chiarezza e trasparenza l’esperienza di Ansaldo nella gestione dell’emergenza Ponte Morandi, il cui crollo ha avuto un impatto molto significativo sui siti dell’azienda proprio nei pressi della struttura. Nel suo intervento, Antonio ha illustrato le diverse misure messe in atto da Ansaldo per tutelare la continuità dell’intera organizzazione a fronte di un evento che ha compromesso la viabilità e i trasporti di un importante sito industriale.

 

Importanti testimonianze sono arrivate anche da Gianluca Riglietti, Research & Insight Manager del Business Continuity Institute, sul come affrontare le innovazioni tecnologiche non come una minaccia, ma anzi come un’opportunità e uno strumento efficace per migliorare la resilienza delle nostre organizzazioni; da Gianluca Poluzzi, Direttore dell’Organizzazione di BPER Banca, che ha mostrato alcune best practice su come gestire la continuità dei propri fornitori, da cui dipende la nostra stessa resilienza; da Francesco Soro, senior auditor di Accredia, sul processo di certificazione ISO22301; e da Mario Testino, Partner ServiTecno, che ha presentato esempi pratici di come sistemi OT possano supportare al meglio la continuità di un’organizzazione. 

 

C’è stato spazio anche per uno dei temi più caldi del momento a livello internazionale, ovvero la Brexit, e le sue conseguenze per la resilienza del nostro continente. È intervenuto in merito Bepi Pezzulli, Presidente di SELECT e autore del libro ‘L’altra Brexit’.

 

Come l’anno scorso, un intervento del programma si è focalizzato sulla resilienza da un punto di vista psicologico. Di nuovo, protagonista di questo intervento è stata Vittoria Pietra, psicologa psicoterapeuta specializzata in dinamiche organizzative.

 

Mai come quest’anno c’è stato poi un contributo di grande valore da parte degli sponsor.

 

Kaspersky Lab, Headline Sponsor, ha sottolineato con lo speech di Maura Frusone quanto la formazione, oltre alla tecnologia, sia un elemento imprescindibile per la sicurezza informatica e la continuità di un’organizzazione.

 

Tra i Gold Sponsor, Everbridge ha evidenziato i benefici dei giusti strumenti tecnologici per favorire comunicazioni rapide e efficaci. Riesko ha invece affrontato lo stesso tema ma per ciò che riguarda invece il risk management. Infine, IBM ha presentato una serie di soluzioni per la Cyber Resilience di un’organizzazione.

 

Alle presentazioni si sono alternate anche due tavole rotonde, che hanno riscosso grande successo di pubblico e partecipazione, entrambe su temi molto sentiti tra i professionisti di continuità e resilienza.

 

La prima, moderata dal nostro CEO Alberto Mattia, con l’obiettivo di analizzare la complementarietà tra risk management e business continuity e discutere di come si possa favorire un’integrazione tra le due funzioni con il comune obiettivo della resilienza di un’organizzazione. La tavola ha avuto protagonisti Paolo Trucco, Professore di industrial risk management al Politecnico di Milano, Alessandro De Felice, Chief Risk Officer di Prysmian Group nonché Presidente ANRA, e Alessia Carnevale, Chief Risk Officer Luxottica.

 

La seconda, moderata invece dal membro del Board del BCI Italy Forum Federica Livelli, ha analizzato assieme a Gabriele Cicognani, VP Business Security di Leonardo, Claudio Francioni, Head of Safety di Poste Italiane, e Alessandro Manfredini, Chief Security Officer A2A e Vice Presidente AIPSA, quali sono le misure più idonee a garantire la resilienza delle infrastrutture critiche.

 

Per ricchezza e qualità di contenuti sulla business continuity, per le occasioni di apprendimento, per le numerose opportunità di confronto e dibattito tra professionisti specializzati, per le opportunità di business che si possono generare, la BCI Italy Conference rappresenta un evento unico nel panorama italiano e tra gli eventi più importanti sul tema continuità e resilienza anche a livello europeo.  

 

Si tratta perciò di un evento imperdibile per chiunque pratichi business continuity o abbia anche solo un interesse nella materia. La prossima conferenza sarà il 28 novembre 2019 sempre a Milano, ma nel frattempo vi invitiamo a frequentare anche i BCI Italy Forum Meeting, incontri più brevi che il BCI Italy Forum organizza durante l’anno. Il prossimo sarà il 6 marzo.

 

Per restare sempre aggiornati, vi suggeriamo di registrarvi sul sito del BCI nella sezione Italy e di seguirci e contribuire anche sul gruppo LinkedIn.  

 

Le presentazioni della giornata sono invece disponibili sul sito del BCI a questo link.

 

Alla prossima occasione e buona continuità a tutti!







Attenzione: questo sito necessita dei cookie per erogare correttamente i suoi contenuti. Autorizzi l'utilizzo dei cookie?

Accetta i cookie - Maggiori informazioni